5 novembre 2017

Ducati Panigale V4

Non è la prima volta che Ducati “sconfina” nel mondo delle 4 cilindri, ma se la prima Desmosedici si poteva considerare una moto per soli collezionisti, con la Panigale V4 la Casa bolognese apre un capitolo completamente nuovo. Il motore (pesante solo 2,2 kg in più rispetto al precedente bicilindrico) replica, oltre alle forme, anche i concetti tecnici del V4 utilizzato in MotoGP, riproponendo la distribuzione desmodromica. Ma molte sono le particolarità tecniche mutuate dai GP, tra cui: l’alesaggio dei pistoni (81 mm lo stesso utilizzato in MotoGP), l’albero motore controrotante o l’elettronica che dispone di tutti i “pacchetti” che possono aumentare le performance in pista e la sicurezza su strada. La Panigale V4 ha una cilindrata che va oltre i classici 998 cc arrivando a 1.103 cc, scelta voluta dai tecnici Ducati per offrire non solo grande potenza (214 cv a 13.000 giri), ma anche una guidabilità superiore rispetto alla Panigale bicilindrica. La guidabilità è ottenuta anche grazie alla particolare fasatura dell’albero motore che dà origine all’erogazione “twin pulse” con scoppi ravvicinati due a due, vicina quindi a quella di un bicilindrico. Telaio “front frame” fissato direttamente al motore e monobraccio posteriore chiudono il quadro di una ciclistica molto evoluta. La Panigale V4 è esposta al padiglione 15, stand N 06. 

Notizie Correlate

5 novembre 2017

Ducati Scrambler 1100

5 novembre 2017

Ducati Multistrada 1260

6 novembre 2017

PREPARATIVI EICMA 2017

Tutte le News