17 maggio 2019

EICMA FOR KIDS, la passione per le due ruote invade le piazze della Lombardia

EICMA accende la passione per le due ruote e arriva nelle piazze lombarde con un’iniziativa itinerante dedicata ai più piccoli. L’Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo presenta EICMA FOR KIDS, il progetto promosso in collaborazione con Regione Lombardia e con il sostegno della Federazione Motociclistica Italiana per raccontare ai bambini dai 4 agli 11 anni il mondo delle moto e delle biciclette.

Dal 26 maggio al 29 settembre 2019 otto tappe, da Milano a Brescia, passando per Varese, Desenzano del Garda e Monza, dove verrà offerta ai più giovani un’esperienza divertente, sicura ed educativa di avviamento alle due ruote. Ad ogni appuntamento, dopo aver indossato caschi e protezioni, sarà infatti possibile effettuare prove gratuite e apprendere i fondamentali dell’educazione stradale grazie al supporto Moto Club Motofalchi della Polizia Locale Milano. Un’occasione unica per far rivivere sul territorio lo spirito dell’evento espositivo più importante al mondo per l’industria di riferimento e promuovere una cultura d’utilizzo responsabile.

Continua così il cammino di avvicinamento alla 77° Edizione dell’Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo, contraddistinto da numerose iniziative, eventi, collaborazioni con Istituzioni, realtà extra-settore e attività di promozione sui campi gara degli sport motoristici.

“Il valore del nostro appuntamento – ha sottolineato il presidente di EICMA Andrea Dell’Orto – non può essere contenuto dentro i confini dei padiglioni fieristici e solo durante il periodo espositivo, ma deve poter vivere lungo tutto l’anno, diffondendo contenuti ed idee”.

“Per questo abbiamo deciso di lanciare EICMA FOR KIDS, perché – ha concluso Dell’Orto - rappresenta un’importate investimento educativo verso i motociclisti e i ciclisti di domani e poi ci permette di comunicare anche ai più grandi il ruolo economico, sociale e culturale di un comparto che trova ogni anno in EICMA una vetrina internazionale unica”.